Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

  

Intervista col Vampiro

Horror | 118 Min
Rating:
9/10
9

Movie Info

Movie Story

"Avevo venticinque anni quando divenni un vampiro, era il 1791"... Inizia così uno dei capolavori cinematografici più famosi della storia del cinema, in cui il mito del vampiro non è mai stato tanto affascinante. Immaginate di essere un giovane giornalista di belle speranze, al quale viene offerta la ghiotta occasione di intervistare qualcuno, o per meglio dire "qualcosa", in grado di migliorare notevolmente la vostra posizione professionale. Come vi comportereste? Accettereste l'incarico che vi è stato affidato, senza ripensamenti alcuni? E se scopriste che l'individuo al quale ponete le vostre domande avide di risposte, è una creatura della notte assetata di sangue, sareste ancora propensi a farvi quattro chiacchiere con lui? Questo è quello che accade a Daniel Malloy (Christian Slater) quando incontra il misterioso e intrigante Louis de Pointe du Lac (Brad Pitt), vampiro ultracentenario desideroso di raccontare la sua incredibile e appassionante storia. 

Share:

Reviews ( 1 )

9/10

Rob Reznor

1 Month ago

Tratto dal bellissimo romanzo gotico della scrittrice Anne Rice, conosciuta in tutto il mondo soprattutto per le sue "Cronache dei Vampiri", e diretto magistralmente da Neil Jordan, "Intervista col vampiro" è un film ambientato in Louisiana alla fine del '700, precisamente a New Orleans, che narra la vicenda dolorosa di un ricco proprietario terriero, distrutto dalla perdita della moglie morta di parto, e della sua rinascita fisica e psichica per mano del sensuale Lestat de Lioncourt (Tom Cruise), che gli dona il potere soprannaturale dell'immortalità e della giovinezza eterna, dannandogli nello stesso tempo l'anima. Infine, tra gli altri non-morti sono da menzionare la bravissima Kirsten Dunst, nel ruolo di Claudia, la bambina che viene vampirizzata da Louis e costretta così a non poter crescere mai, e Antonio Banderas nella parte del tenebroso e conturbante Armand.

"Intervista col vampiro" è ricordato, oltre che per le meravigliose e sontuose scenografie di Dante Ferretti, per la straordinaria fotografia di Philippe Rousselot, per le avvincenti emozioni che Neil Jordan riesce a suscitare con la sua opera, per le musiche originali di Elliot Goldenthal, per la geniale trovata di utilizzare al termine della pellicola una colonna sonora d'eccezione, data dal brano musicale dei Guns 'n' Roses "Sympathy for the Devil", per la convincente interpretazione degli attori coinvolti, e per la narrazione che ha il merito di "rapire" letteralmente lo spettatore, e proiettarlo con energica vitalità all'interno della rappresentazione. "Intervista col vampiro" è quindi una perla indimenticabile del cinema horror contemporaneo.

Vai all'inizio della pagina
Real time web analytics, Heat map tracking